PALERMO – Via Mariano Stabile, 61 – Centro Clinico Aleteia /
TORRETTA (Pa) – Via Torre della Vittoria, 6
info@psicologagentile.it
+39.3382016007

Psicodiagnosi

Dott.ssa Anna Maria Gentile -Libero professionista in ambito clinico e giuridico.

Created with Sketch.

La Psicodiagnosi ha lo scopo di indagare il funzionamento della persona, nella fattispecie si esplorano aspetti della personalità, la dimensione emotiva-affettiva, relazionale e cognitiva individuando le risorse e le difficoltà della persona. Ciò avviene attraverso l’uso di strumenti e tecniche quali questionari, interviste, tecniche proiettive, colloqui clinici, valutazioni osservative e batterie neuropsicologiche.

Quando si effettua una valutazione psicodiagnostica?

La valutazione psicodiagnostica viene effettuata in ambito clinico, penale, civile e assicurativo nei seguenti casi:

– Nel momento in cui si intraprende un percorso di psicoterapia

Accertamento di abuso su minori

– Nei procedimenti penali per valutare la capacità di intendere e volere dell’imputato.

– Nei casi di separazione coniugare e per l’affidamento dei figli, valutando la capacità genitoriali

– Nei casi di risarcimento danni

– Nei casi di deterioramento mentale (valutazione neuropsicologica)

VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA

Nei casi di deterioramento mentale si può richiedere una valutazione neuropsicologica al fine di valutare il funzionamento cognitivo (memoria, attenzione, concentrazione, linguaggio, funzioni esecutive ecc.)

Quando si richiede una valutazione neuropsicologica?

Può essere effettuata all’interno di un contesto di riabilitazione delle funzioni cognitive o in casi di accertamenti per l’invalidità civile in caso di:

– Ritardo mentale

– Demenze e deterioramento cognitivo nell’anziano

– Ictus

– Ischemia

– Epilessia

– Tumore endocranico

– Sclerosi Multipla

– Trauma cranico

– Spina Bifida

– Disturbi psichiatrici

– Disturbi Alimentari (bulimia, anoressia)