PALERMO – Via Mariano Stabile, 61 – Centro Clinico Aleteia /
TORRETTA (Pa) – Via Torre della Vittoria, 6
info@psicologagentile.it
+39.3382016007

Risarcimento Danni

Dott.ssa Anna Maria Gentile -Libero professionista in ambito clinico e giuridico.

Created with Sketch.

La Valutazione del Danno Psichico ed Esistenziale comprende in sé qualsiasi danno dovuto a un comportamento ingiusto altrui che produca una sofferenza fisica e psichica nella vita di un individuo, una lesione dell’integrità psico-fisica, un peggioramento della qualità di vita dell’individuo.

I casi in cui si può richiedere un risarcimento sono moltissimi classificati in: ( Incidente Stradale, Infortunio sul Lavoro, Malpractice Sanitaria, Mobbing, Stalking, Licenziamento senza giusta causa o dimensionamento, Ingiusta Incarcerazione, Danno da Lutto, Mobbing Familiare)


Danno da Mobbing:

La persona vittima di mobbing viene messa in una posizione di debolezza e aggredita in modo più o meno diretta e ciò può comportare nella vittima gravi conseguenze nell’integrità psicofisica: perdita della stima professionale, perdita della motivazione lavorativa, alterazioni nell’equilibrio della sfera socio-emotiva come depressione, ansia, attacchi di panico, isolamento, passività mancanza di appetito e comportamenti aggressivi, sintomi somatici come vertigini, cefalee, alterazioni del sonno e delle funzioni sessuali ecc.

Danno da Lutto:

La morte di una persona in seguito ad un evento lesivo, provoca, nei congiunti, un danno non patrimoniale risarcibile anche quando la sofferenza di costoro non degenera in danno alla salute, fisica o psichica, degenerazione che altrimenti si deve tenere conto nella quantificazione del risarcimento. Mentre il danno psichico riguarda la “lesione all’integrità psico-fisica della persona” (Corte Cost. 184/1986), il danno da lutto esamina una lesione non diretta ma riflessa, che deriva dalla morte di un altro individuo con il quale intercorrevano particolari legami di parentela ed affetto, la cui morte è derivante da un illecito come incidente stradale, sul lavoro, o per malapractice sanitaria.

Danno da Malpractice Sanitaria:

Riguarda comportamenti di negligenza, imprudenza, imperizia di un professionista, in campo medico-sanitario, nei confronti di un paziente, o dalla mancata applicazione di procedure riconosciute dalla comunità scientifica che produce alterazioni o menomazioni alla persona.

Alcuni esempi di Malpractice Sanitaria:

Danno da menomazione fisica;

Danno da menomazione della capacità visiva;

Danno estetico;

Danno alla sfera sessuale;

Danno da Wrongful life: richiesta di risarcimento di un soggetto nato malformato, o con altra condizione di svantaggio esistenziale, nei confronti di genitori o terzi. Tale danno può essere conseguenza di un fatto antecedente al concepimento, o dalla malattia di entrambi o d uno dei genitori, o conseguenza di un’errata diagnosi prenatale che non abbia consentito l’interruzione della gravidanza. Solo in quest’ultimo caso, il risarcimento spetta non solo ai genitori ma anche al bambino stesso.

Danno da Wrongful Birth: richiesta di risarcimento dei genitori per atti di imperizia, imprudenza o negligenza durante il parto.

Danno da Pregnancy: richiesta di risarcimento relativa alla nascita non programmata di un bambino avvenuta per errori nelle pratiche contraccettive, di sterilizzazione o interruzione di gravidanza.

Danno da Stalking:

Lo stalking, riguarda quei comportamenti molesti, che spesso viene attuato tra ex-partner, caratterizzati da appostamenti, inseguimenti, ricerca di contatto e/o comunicazione, che a volte hanno inizio con condotte socialmente accettate per poi evolvere divenendo sempre più insistenti e molesti.

Nello stalking, gli atti persecutori protratti nei confronti di una vittima come i pedinamenti, le telefonate, le minacce e le continue intrusioni portano il soggetto vittima a sviluppare una esperienza traumatica che, con le sue variabili di durata, gravità e imprevedibilità, riesce a modificarne la struttura psichica della vittima.