PALERMO – Via Mariano Stabile, 61 – Centro Clinico Aleteia /
TORRETTA (Pa) – Via Torre della Vittoria, 6
info@psicologagentile.it
+39.3382016007

Nomofobia – Dipendenza da Cellulare

Dott.ssa Anna Maria Gentile -Libero professionista in ambito clinico e giuridico.

Created with Sketch.

Nomofobia – Dipendenza da Cellulare

Smartphone sempre e ovunque quando la necessità del cellulare si trasforma in malattia.

Nomofobia e Dipendenza da Cellulare.

 

 

 

La nomofobia è un termine recente cha sta ad indicare un’eccessiva ed incontrollata paura di rimanere sconnessi dal contatto con la rete mobile.

L’etimologia della parola Nomofobia deriva dall’unione di due parole, “No-Mobile(abbreviazione del termine britannico che significa rimanere senza telefono) e “Phobia” (Fobia, Terrore).

Se stai leggendo questo articolo probabilmente sei curioso di capire quali siano i sintomi che caratterizzano questa patologia e scoprire se tu o un tuo caro ne soffre.

Innanzitutto bisogna distinguere le persone che stanno molto tempo al telefono per questioni lavorativi da quelle che invece utilizzano il telefono per rimanere sempre in contatto con i social in attesa di ricevere una notifica o un messaggio. Queste ultime infatti sono quelle più a rischio di sviluppare la nomofobia.

In particolare sembra che tale malattia colpisce maggiormente i giovani dai 18 ai 25 anni con bassa autostima e problemi relazionali.

Il soggetto che ne soffre:

  • ha un eccessivo timore di non essere raggiunto al cellulare
  • porta con sé sempre un carica batteria per paura di non avere sufficiente carica
  • si innervosisce se non ha abbastanza credito telefonico
  • ricerca continuamente zone in cui vi sia campo e talvolta adotta posizioni da contorsionista e si agita se non c’è campo
  • è preso dal panico se si accorge di aver dimenticato il cellulare a casa
  • non resiste più di 10 minuti senza controllare le notifiche
  • sente squillare il cellulare anche quando non è così.

Inoltre il soggetto con nomofobia può presentare dei veri e propri attacchi di panico lamentando i seguenti sintomi:

  • ansia
  • mancanza di respiro
  • vertigini
  • sudorazione
  • battiti cardiaci accelerati
  • dolore al torace
  • nausea

Nonostante i sintomi della nomofobia siano simili a quelli dell’ansia, i ricercatori dell’Università Federale di Rio de Janeiro indicano che la nomofobia sia da considerarsi una dipendenza patologica piuttosto che un disturbo d’ansia.

Infatti lo smartphone attiva la produzione di dopamina, un neurotrasmettitore associato alla ricerca del piacere, ogniqualvolta appare una notifica sul cellulare aumenta il livello di dopamina, e dunque il soggetto prova uno stato di piacere, che lo porta ad attivare un altro comportamento volto alla ricerca del piacere, aumenta così l’utilizzo del cellulare e il bisogno di rimanere sempre connesso e ricevere nuove notifiche o messaggi. Insomma un circolo vizioso!!

Se pensi di soffrire di nomofobia o se hai riconosciuto di avere i sintomi sopradescritti è consigliabile che ti rivolgi ad uno psicologo.

 

Una risposta.

  1. Ciao, questo è un commento.
    Per iniziare a moderare, modificare ed eliminare commenti, visita la schermata commenti nella bacheca.
    Gli avatar di chi lascia un commento sono forniti da Gravatar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *